Questa è la sentenza shock che sta scatenando un dibattito acceso in questi giorni. Il caso in questione vede come protagonisti una coppia di allevatori di cani a cui la Corte d’Appello dell’Oregon ha ordinato il drastico intervento sui propri animali. Motivo della sentenza è il disturbo che il continuo abbaiare dei cani, grandi mastini tibetani, arrecava al vicinato. Il contenzioso andava avanti da diversi anni, da quando la coppia ha iniziato ad allevare questi cani di grossa taglia in Oregon, inizialmente impiegati per proteggere il bestiame. Il punto è che spesso i proprietari si trovavano a dover stare fuori per lavoro, lasciando i cani soli per lunghi periodi senza essere controllati. Il continuo abbaiare dei cani ha attizzato l’ira dei vicini, che hanno denunciato la coppia per rumori molesti.

A nulla è servita la giustificazione dei due negli anni, forti della convinzione di vivere in un terreno di più di un ettaro, definendolo una vera e propria fattoria. Nel 2015 furono condannati a pagare un’ingente somma in danni ed ora la sentenza per l’intervento che prevede la rimozione di parte o di tutte le corde vocali per ridurre il volume del latrato, nei casi più estremi, di impedire di abbaiare.

Le associazioni animaliste chiaramente si sono mobilitate per protestare, voi cosa ne pensate?

Commenti
Patrizia Notarnicola
Penso che si tratti di una sentenza aberrante!!!
Laura Ricci
Credete che in Italia potrebbe mai passare una legge dele genere???
Francesca Romana
Stiamo scherzando?! Qui il buon senso è finito sotto le suole delle scarpe. Una sentenza del genere è inammissibile!