"Grande Tiziano! Grazie infinite per il sostegno ai cani di Palermo! In passato ci avevi già aiutato con i beagle di Green Hill e ora, con il tuo nuovo impegno, anche i cani di Palermo troveranno presto una famiglia! Insieme possiamo fare tanto per gli animali! Un abbraccio grande come il tuo cuore. Il team LAV"

Così la Lega Anti vivisezione in un messaggio su Facebook ringrazia Tiziano Ferro per il suo sostegno alla campagna per incentivare le adozioni nel capoluogo siciliano. Quella di Palermo - denuncia la Lav - è una vera e propria emergenza: al momento sono 540 i cani, tra cui 80 cuccioli, presenti in canile. Con questa campagna li aiuteremo a trovare una casa e nel frattempo, con opere di risanamento del canile, corsi di formazione per gli operatori, azioni di prevenzione e di assistenza, garantiremo a tutti loro condizioni di vita migliori. Per realizzare tutto questo abbiamo anche istituito un team composto dai responsabili di alcuni dei canili Italiani più impegnati nelle adozioni". Lav informa che è possibile richiedere anche adozioni a distanza, per i cani e per gli altri animali ospiti dei canili italiani. L’adozione a distanza consente di salvare un animale senza portarlo fisicamente con sé a casa: l’animale oggetto dell’adozione continuerà ad essere accolto nel canile ospitante ma riceverà le cure possibili grazie alle donazioni del padrone, che a distanza sosterrà il suo percorso.
   
Già nel 2012 l'amatissimo cantautore italiano si era schierato al fianco di Lav per i beagle di Green Hill, l’allevamento bresciano di cani per la sperimentazione che ha visto Lav in prima linea in Tribunale fino alla condanna dei responsabili, confermata in tutti e tre i gradi di giudizio, per maltrattamenti e uccisioni senza necessità.

Non è la prima volta che un personaggio dello spettacolo sostiene una campagna di sensibilizzazione che riguarda i cani. Anche il simpaticissimo e bravissimo Gabriele Cirilli lo ha fatto, diventando protagonista di uno spot a favore della pet-therapy per propagandare a livello nazionale il regolamento della Regione Lombardia che da aprile 2017 permette agli animali di affezione di entrare in ospedale ad abbracciare il proprio "amico a due zampe" ricoverato. Lo ha raccontato proprio in un'intervista ad abbaiareinitalia.it, con un messaggio di grandissimo amore verso i cani e, in particolare, la sua indimenticata Tosca.