Luca è un meccanico 53enne di Vinci, in Toscana, che venerdì scorso si è sentito male nella sua abitazione, mentre faceva la doccia. A prestare aiuto all’uomo sono stati i suoi due cani: Balù, un incrocio Labrador/Golden Retriever di 5 anni e Brando, un Labrador di un anno.

“Dal nulla Brando ha iniziato ad abbaiare, mi chiedevo cosa gli fosse preso, ma all’inizio non gli ho dato importanza – racconta la moglie di Luca - Mi guardava dal pianerottolo, saliva e scendeva le scale come per invitarmi a salirle. Così sono andata al piano di sopra, per vedere cosa fosse accaduto – continua Claudia - Passando davanti al bagno ho scorto la gamba di mio marito, riverso a terra. Accanto a lui c’era Balù, che provava ad aprire la porta della cabina doccia, mugolando.”

Di corsa sono stati chiamati i soccorsi. Luca era in stato di incoscienza e la moglie, a posteriori, afferma che il suo cuore si è praticamente fermato per qualche minuto. Ma il peggio sembra essere passato per fortuna, ora Luca si trova in Ospedale per effettuare tutti gli accertamenti necessari e capire la natura del malore.

Anche i soccorritori hanno sottolineato l’importanza dei cani, perché hanno permesso a Claudia di accorgersi in tempo delle condizioni del marito e chiamare l'ambulanza. Un rapporto molto speciale quello tra Luca e i suoi due amici a quattro zampe, come testimonia la moglie: “vivono in simbiosi: i passi che fa lui, li fanno anche loro.”