Dopo l’indicazione sbagliata da parte dell’assistente di volo che ha portato alla morte di un Bulldog francese, nuovi problemi per la compagnia aerea: un aereo da Newark a St. Louis è stato deviato dopo che il personale si è reso conto di aver imbarcato per errore un quattro zampe che invece sarebbe dovuto arrivare ad Akron, nell’Ohio. Il comandante, come ha dichiarato la portavoce della compagnia, ha virato verso la destinazione del cane, prolungando di un paio d’ore la tratta. Facendo ciò è stata scelta l’opzione più rapida per riportare il cane ai propri familiari.

I passeggeri del volo sono stati risarciti per il ritardo, anche se non si conosce l’importo esatto e il numero delle persone presenti a bordo. 

Potremmo dire che dopo la morte del cucciolo di Bulldog francese, il Pastore Tedesco Irgo inviato per errore in Giappone e un nuovo errore di imbarco nel weekend, si chiude una settimana non proprio positiva per la compagnia. La United Airlines, in ogni caso una delle più grandi al mondo, ha trasportato circa un quarto del numero totale di animali che hanno volato negli Stati Uniti l’anno scorso.