5 cani randagi di colore blu sono stati avvistati presso Taloja, il quartiere industriale di Mumbai in India. Gli abitanti del luogo  hanno segnalato l’accaduto ad Arati Chauhan, rappresentante di un'associazione per la difesa degli animali che a sua volta ha provveduto ad allertare le autorità competenti. Dalle prime indagini risulta che una fabbrica locale abbia sversato illegalmente dei rifiuti chimici nel fiume Kasadi. Nelle acque del fiume è stato riscontrato un mix di sostanze inquinanti e alti livelli di cloruro (un sale di acido cloridrico). I randagi, che sono soliti bagnarsi nel Kasadi, si sono immersi nella tinta, acquisendo una colorazione bluastra. Dopo essere stati catturati, i cani blu di Mumbai sono stati sottoposti a tutti gli esami del caso. La loro condizione di salute sembra essere buona ma  l'agenzia per la protezione degli animali intende svolgere altri approfondimenti . Le indagini chimiche hanno evidenziato la solubilità in acqua della tintura. Il timore è che la tintura possa avere provocato danni irreparabili alla salute dei cani e degli abitanti che vivono nella zona. Al momento non sono quantificabili gli effetti di questo disastro ambientale. Intanto i cani dal colore blu sono stati lavati e hanno potuto riacquistare il loro colore naturale.