Secondo uno studio condotto da un gruppo di ricercatori dell’Università di Budapest in Ungheria e pubblicato sulla rivista accademica Royal Society of Open Science, le donne riescono a comprendere meglio le emozioni dei nostri amici a 4 zampe.

Gli esperti hanno analizzato i versi del cane (ad es. quando  ringhiano o abbaiano), individuandone circa 18, emessi in risposta ad altrettanti stimoli esterni. In seguito è stato chiesto ad un gruppo di 40 persone, composto da uomini e donne, di interpretarli, misurando le sensazioni del cane in relazione alla paura, alla disperazione, alla felicità e alla voglia di giocare. Il risultato? Le donne si sono rivelate  in grado di capire meglio i segnali lanciati dal cane, che, proprio per questo, sarebbe più propenso  ad obbedire al gentil sesso.

“I nostri studi recenti suggeriscono che cani e umani utilizzano aree cerebrali e processi simili per comunicare le emozioni tramite la voce – ha spiegato Tamás Faragó, uno dei partecipanti allo studio - Dunque in base a tale teoria gli uomini potrebbero essere in grado non solo di interpretare i messaggi dei cani, ma anche di altri mammiferi. Le donne sono probabilmente più empatiche e sensibili alle emozioni degli altri e questo le aiuta ad interpretare meglio i loro bisogni".