Una novità per tutti gli amanti dei bassotti: è stato inaugurato ad aprile il Dackelmuseum, a Passau, il primo museo dedicato esclusivamente a questa razza. Qui si può ammirare una galleria di oltre 4.500 dipinti, libri, statue e porcellane dedicati al celebre cane bavarese.

“Nessun altro cane al mondo gode dello stesso tipo di riconoscimento e popolarità del simbolo della Baviera” ha affermato Seppi Kublbeck, uno dei fondatori del museo, a testimonianza del fatto che il museo nasce proprio dall'amore dei suoi fondatori per i loro compagni a quattro zampe.

Sono molte, in ogni caso, le iniziative dedicate ai cani in tutto il mondo: il Museum of Dog, che ha aperto i battenti il mese scorso a North Adams in Massachusetts. Qui si trovano più di 180 opere d'arte, tra cui i famosi Weimaraner di William Wegman, le cui fotografie figurano nelle collezioni del Museum of Modern Art e del Whitney Museum of American Art di New York. All'inizio del prossimo anno, aprirà a New York City l'American Kennel Club Museum of the Dog. A Martigny, in Svizzera, si può visitare il Barryland, Musée et Chiens du Saint-Bernard.

Anche nell’antichità i cani hanno da sempre avuto un posto speciale nella quotidianità: in Inghilterra, chi è appassionato di moda può visitare il Leeds Castle, nel Kent, che possiede una collezione di collari per cani risalenti al XV secolo; gli antichi egizi avevano già l’usanza di curarne le salme, infatti nel museo egizio del Cairo e in quello di Torino è possibile ammirare delle suggestive mummie in ottimo stato di conservazione.