Un'altra aggressione da parte di un PitBull occupa le prima pagine dei quotidiani. La vittima? Un bambino di 9 anni mentre giocava in un giardinetto privato.

Stava giocando da solo in giardino quando un PitBull lo ha azzannato. Queste le prime righe della notizia che sta facendo il giro del web. Un’altra volta un Pitbull protagonista e un’altra volta un bambino la “vittima”. Vien da se pensare come mai sempre i PitBull, ma anche come mai un bambino piccolo giocava da solo senza un adulto in presenza di un cane?

 

Oggi siamo a Mercogliano, nell’Avellinese, quando un paio d’ore fa un PitBull si è scagliato contro un bambino che stava giocando nel giardinetto di casa. Secondo le agenzie di stampa che hanno riportato la notizia il cane, senza alcun motivo apparente, si è lanciato contro di lui e lo ha azzannato a una gamba. La madre che ha cercato di liberarlo è stata azzannata anche lei. Le urla hanno richiamato l’attenzione di un vicino di casa che per salvare madre e bambino ha ucciso il cane. Questi ultimi due sono stati trasportati al pronto soccorso: al bambino sono stati apposti 50 punti di sutura. Si riapre il dibattito sull’aggressività di questa razza, ma soprattutto sull’educazione dei padroni e sulla necessità del PATENTINO.